Roghi Sicilia e Sardegna: dal 19.01 via al contributo per viaggiatori e operatori

Autore: redazione
19 Gennaio 2024

Dal 19 gennaio i viaggiatori e gli operatori turistici che hanno subito danni conseguenti ai roghi 2023 in Sicilia e Sardegna possono presentare le relative domande di contributo.

Lo annuncia un avviso del Turismo, in base alle regole previste dal Decreto Direttoriale n 560/2023

Ricordiamo che il Decreto Omnibus bis convertito in Legge n 136/2023 pubblicata in GU n 236/2023 ha confermato il fondo, con dotazione di 15 milioni di euro per il 2023, a favore:

  • dei viaggiatori,
  • e degli operatori del settore turistico e ricettivo, 

che hanno subito danni economici a causa degli eventi eccezionali, determinati dai roghi e dagli incendi che, nel periodo tra il 17 luglio 2023 e il 7 agosto 2023, hanno colpito la Sicilia e la Sardegna. 

Ricordiamo che, tali eventi hanno determinato la chiusura degli aeroporti delle città di Catania e Palermo e comportato, in molti casi, l’impossibilità di raggiungere le destinazioni turistiche e conseguentemente di fruire dei servizi turistici connessi.

Fondo viaggiatori e operatori turistici per danni da roghi estivi 2023: cosa copre

In particolare, la norma precisa che tali risorse saranno impiegate per l’erogazione di un contributo a totale o parziale rimborso dei costi sostenuti a causa dei predetti eventi eccezionali, quali:

  • le difficoltà nel raggiungimento delle destinazioni turistiche delle isole, 
  • la mancata fruizione dei servizi originariamente prenotati, 
  • l’acquisto di servizi non previsti 
  • e la riprotezione dei viaggiatori per i disagi nei collegamenti.

Fondo viaggiatori e operatori turistici per danni da roghi estivi 2023: i beneficiari

La norma indica quali beneficiari:

  • sia i viaggiatori 
  • che gli operatori del settore turistico e ricettivo, ivi inclusi:
    • le agenzie di viaggio e i tour operator, 
    • le strutture extra-alberghiere, 
    • gli stabilimenti termali e balneari, 
    • i parchi tematici, 
    • i parchi di divertimento, 
    • gli agriturismi, 
    • gli operatori esercenti il trasporto di viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente,
    • i locali da ballo, i porti turistici,
    • i campeggi.

Consulta il  Decreto Direttoriale n 560/2023 con la tabella dei CODICI ATECO ammessi al contributo.

Fondo viaggiatori e operatori turistici danni roghi estivi 2023: domande dal 19.01

Dal 19 gennaio al 16 febbraio via alle domande per il Fondo Roghi Estivi 2023.

Chi ha subito danni economici a causa degli eventi eccezionali, come roghi e incendi, che hanno colpito il territorio della Regione Sicilia e della Regione Sardegna tra il 17 luglio 2023 e il 7 agosto 2023 può presentare domanda al Fondo, previsto dall’articolo 4 del decreto legge 10 agosto 2023, n. 104 presso il ministero del Turismo.

Il Decreto Direttoriale n 560 del 5 dicembre 2023 prevede che l’istanza di accesso al contributo è effettuata esclusivamente attraverso una procedura automatizzata (piattaforma) mediante la compilazione del format disponibile nello sportello telematico appositamente predisposto, di cui al seguente link:

  • https://istanze.ministeroturismo.gov.it/
  • il servizio consente ai beneficiari di: 
    • a) accedere alla piattaforma mediante SPID o CIE o, per i viaggiatori provenienti da altri Stati membri dell’Unione Europea, registrarsi tramite la creazione di ID e password, allegando la copia del documento di riconoscimento valido per l’espatrio o comunque valido entro i confini dell’Unione europea; 
    • b) allegare la documentazione attestante i costi sostenuti oggetto della richiesta di rimborso; c) compilare la richiesta di contributo sottoscritta con firma digitale o, se con firma autografa, accompagnata dalla fotocopia di un documento d’identità ed inoltrare la domanda. 
Allegati: